fbpx
WeissAppetito_Logo

Aspirazione+Soffiaggio

28. Marzo 2022

Un tappeto di fiori selvatici sul «Top of Europe»

I lavori per la costruzione della linea ferroviaria della Jungfrau sono iniziati il 27 luglio 1896. Dopo 125 anni ecco un altro traguardo. Con il progetto della funivia a V gli ospiti adesso possono raggiungere la vetta dello Jungfraujoch in 47 minuti e in totale comodità. I lavori sono durati 908 giorni e hanno coinvolto numerosi professionisti, tra cui il personale di Weiss+Appetito Spezialdienste AG.

Nell’ultimo anno si è parlato molto della funivia a V. Il cuore pulsante del progetto è il terminal di Grindelwald, una stazione moderna dotata di tecnologie avanzate. Non è un semplice punto di collegamento con il ghiacciaio dell’Eiger o con il Männlichen, ma è anche un parcheggio comodo per i numerosi visitatori.

Il terminal e il parcheggio sono stati progettati tenendo conto degli aspetti paesaggistici e della sostenibilità. Il nostro cliente storico, Bauimpuls, ha infatti richiesto espressamente che ci occupassimo dell’inverdimento dei tetti per una perfetta integrazione nel paesaggio. La committenza ha scelto una distesa di fiori selvatici. Non è solo bella da vedere, ma è anche l’ambiente ideale per farfalle e api durante la fioritura. Abbiamo lavorato in estate e in autunno, con le migliori condizioni meteorologiche. Siamo anche stati risparmiati dal «Guggiföhn», il vento che soffia nella zona arrivando a volte anche a raggiungere raffiche di 200 chilometri orari.

 

Il nostro Power Jumbo al lavoro ...
... su 10 000 m2.

 

Una volta che Bauimpuls ha ultimato la preparazione e l’isolamento dei tetti, abbiamo potuto cominciare con il soffiaggio su 10 000 metri quadrati. La squadra era formata da tre uomini e un Jumbo. Abbiamo scelto proprio questa macchina speciale perché dovevamo garantire 3000 metri cubi di terriccio Ricoter e 80 metri cubi di ghiaia in pochissimo tempo. Per riuscire ad arrivare bene in ogni punto abbiamo dovuto aggiungere un tubo di prolungamento di 140 metri. La presenza dell’erogatore richiede più spazio per il Jumbo rispetto ad altri mezzi, però consente di procedere più rapidamente. L’apporto di materiale è continuo, viene alimentato da un nastro trasportatore e poi soffiato. Il substrato è stato consegnato da Lüthi Transport su mezzi da 34 tonnellate. Ogni due ore i carichi partivano da Aarberg e si dirigevano verso l’Oberland bernese per raggiungerci attraverso strette strade di montagna con curve a 180 gradi e dopo due ore circa erano da noi. È capitato a volte che qualcuno dovesse aspettare, ma in quest’angolo di paradiso non ha dato fastidio a nessuno.

 

Il tetto è ricoperto di terriccio Ricoter e ghiaia.
Kurt Wälti, direttore di lavori and Andreas Lysser, capo progetto Weiss+Appetito

 

Una volta terminato il soffiaggio, abbiamo iniziato con la semina del prato di fiori selvatici sulle coperture dei tetti. Da adesso chi arriverà con l’Eiger-Express potrà ammirare un meraviglioso tappeto di fiori. Abbiamo trascorso 18 giorni sul posto, insieme alle altre ditte che svolgevano i lavori. Per evitare problemi logistici è stato fondamentale organizzare i tempi con la massima precisione e lavorare bene insieme. Ci siamo riusciti grazie al supporto dei nostri partner e dei nostri clienti storici. Ringraziamo Bauimpuls per averci affidato questo stupendo incarico e tutte le persone coinvolte per l’ottima collaborazione.

Dati progetto

Cliente
Jungfraubahnen/Grindelwald Grund, Infrastruktur AG

Unser Auftraggeber
Bauimpuls AG, Roger Betschart

Capo progetto
Weiss+Appetito Spezialdienste AG, Andreas Lysser

it_ITItaliano
WeissAppetito_Logo