fbpx
WeissAppetito_Logo

Costruzione di tubazioni

22. Marzo 2022

In fondo al lago. A Capolago

Da circa un anno sono in corso i lavori per la posa di una tubazione in acciaio lunga 6 chilometri, da Capolago a Bissone. Trasporterà gas a una pressione di 5 bar e sarà posata sul fondo del lago. Esiste già una rete che alimenta le aree del Luganese e del Mendrisiotto, ma lo scopo di questo progetto è l’efficientamento e la maggiore sicurezza nella distribuzione di questa fonte di energia. Aziende Industriali di Lugano (AIL) SA ha affidato l’incarico a un consorzio di tre imprese specializzate: Josef Muff AG, per la realizzazione delle tubazioni, Willy Stäubli AG, per i lavori nel lago, e Comal.ch SA, per la direzione dei lavori.

I sei chilometri di gasdotto vengono realizzati per fasi con estrema precisione. Ogni tratto di tubazione in acciaio DN 300 è lungo 100 metri e viene saldato direttamente sulla riva. Ogni sezione, lunga 300 metri, viene poi trasportata verso il lago su un sistema di binari. Un’imbarcazione porta poi l’elemento da saldare nel punto esatto e, pezzo dopo pezzo, posa sul fondo del lago la porzione già saldata. Il test della pressione viene effettuato per ogni pezzo da 100 metri. Anche i test di isolamento a 20 chilovolt e di protezione meccanica devono essere condotti prima della posa e dell’immersione dei tubi sul fondo del lago, ogni prova viene eseguita con precisione e seguendo scrupolosamente le istruzioni.

Una delle sfide principali è rappresentata dalla geometria del lago e dalla posa dei 32 metri iniziali. A Capolago il fondale ha una profondità inferiore a 10 metri, quindi per posare il gasdotto è stato necessario realizzare prima uno scavo. Il pezzo a S è stato realizzato saldando due tubi curvati a freddo, è stato poi sollevato con l’angolazione esatta e saldato sul troncone di tubo dritto presente. La difficoltà principale è stata posizionare correttamente il pezzo a S sopra allo scavo realizzato senza mai toccare il fondo e senza sovraccaricare la gru. Contemporaneamente le imbarcazioni dovevano arrivare al livello esatto della tubazione già presente per saldare il pezzo a S. L’interazione tra imbarcazioni e gru ha richiesta la massima precisione. Il coordinamento delle varie fasi del progetto e la collaborazione tra le varie imprese funzionano alla grande. Il completamento è previsto per aprile 2022.

 

Saldatura del pezzo a S sul tratto esistente
Verifica dell’isolamento

 

Sollevamento del pezzo a S
Inserimento della tubazione nell’acqua dall’alto

 

Dati progetto

Cliente
Aziende Industriali di Lugano (AIL) SA

Direzione lavori
ARGE CaBis5-CJW c/o Comal.ch SA, Diego Solcà

Capo progetto
Josef Muff AG, Markus Hartmann

it_ITItaliano
WeissAppetito_Logo